El "mazariol" è un omino piccolo come un folletto, vestito di rosso e con indosso sempre un cappello e scarpe a punta. Viso rugoso, barba e capelli lunghi ed espressione dispettosa; insomma non certo un Adone.

El Mazariol è un tipo solitario si aggira per i boschi del trevigiano e delle vallate bellunesi, governando il suo gregge e tenendosi ben alla larga dalle persone.

Guai al malcapitato che ne calpestasse le impronte, una magia gli farebbe perdere la memoria e la strada di casa.

Ma "El mazariol" è famoso soprattutto perché riuscì a salvare Oderzo dall'invasione degli Unni guidati da Attila, mettendo scompiglio nel campo barbaro durante la notte.

La tradizione popolare racconta che ancora oggi nelle notti di luna piena il Mazariol navighi sul Piave a bordo di una zattera canticchiando "Io sono il Mazariol che sconfisse Attila, il flagello di Dio".

Ora se andate a camminare nei boschi cercate di incontrarlo...ma attenti a non calpestarne le impronte...potreste non trovare più la strada di casa.