Tra i vigneti di Barbisano
Km e Tempo di percorrenza: 5.4 | 1.25h
Difficoltà: Facile
Punto di partenza: Parcheggi di fronte gli impianti sportivi in Via Cimitero a Barbisano
Descrizione breve: Passeggiata tra le dolci colline di Barbisano per rilassarsi guardando i colori autunnali dei vigneti e delle alberature. Passeremo accanto alla villa del celebre soprano Toti Dal Monte che qui amava riposarsi dopo le sue fatiche, ascoltando lo scorrere delle acque del torrente Lierza.
Passeggino/Carrozzina: No

Il percorso

Passeggiata tra i vigneti di Barbisano

Oggi si va a Barbisano tra le sue dolci colline per vedere i colori autunnali delle viti, in un periodo in cui non ci sono trattamenti fitosanitari sui campi, poichè le coltivazioni riposano.

Io e Sebastian scendiamo dall'auto, sono circa le 14.30 di pomeriggio e ci incamminiamo lungo Via Cimitero verso il Capitello visibile a fondo strada.

Raggiunto, andiamo dritti in Via Fleming e poi prendiamo Via Rivandelle che scende tra la vegetazione. Sentiamo un suono di campanacci e Sebastian mi fa: Papà senti le mucche come in montagna.

In effetti tra la vegetazione ecco che scorgiamo alcune mucche libere a pascolare con le loro campane appese al collo. Ci fermiamo un pò a guardarle perchè non capita tutti i giorni di vederle libere così.

Proseguiamo la nostra discesa lungo questa strada fino a raggiungere il ponte sul torrente Lierza, raccomando a Sebastian prudenza perchè il ponte non è provvisto di parapetti...e insieme lanciamo il classico sasso sull'acqua per vedere le onde che produce.

Piano piano inizia la salita che si presenta sempre dolce, senza alcuno strappo. Intorno a noi una vegetazione spoglia composta per lo più da acacie, ma c'è sempre qualche albero che ci regala dei bei colori autunnali.

Raggiungiamo un bivio e deviamo a sinistra, ed eccoci lungo un viale tra i vigneti del Prosecco. Andiamo via dritti oltrepassando un rustico e subito dopo al bivio a destra e al successivo a sinistra. Guardandoci indietro ecco un panorama avvolto da un pò di foschia. Davanti a noi ecco ergersi delle maestose alberature che prendono il posto dei vigneti. Seguiamo la stradina bianca fino a raggiungere la strada asfaltata (Via Cucco) e da qui a sinistra.

Sebastian vuole essere preso un pò in braccio e me lo carico sulle spalle e via fino a raggiungere Via Lierza (sulla sinistra). Questa via è un tranquillissimo viottolo di campagna, tutto in discesa. Le essenze arboree presenti sono molto varie e c'è un forte contrasto di colori.  

Raggiungiamo una biforcazione subito dopo un cancello e seguiamo la via principale facendo la curva. Ecco alcuni tronchi tagliati e ci sediamo un pò a riposare e a imparare le lettere scrivendo su un pò di sabbia che abbiamo trovato a bordo strada. 

Faccio notare a Sebastian che il sole sta calando e che è meglio muoversi tanto di salita non ce n'è più.  Continuiamo tra i colori dell'autunno, oltrepassiamo un vecchio casolare, un altro ponte sul Torrente Lierza e con un leggero strappeto siamo in Via Toti dal Monte (la via principale di Barbisano).

Putroppo qui non c'è marciapiede e dobbiamo procedere a bordo strada (per questo motivo ho indicato che non è possibile farla con passeggino). Il tramonto è ormai alle porte e su un traliccio dell'Enel ecco il ritrovo di uno stormo di uccelli pronti per la migrazione stagionale. 

Continuiamo lungo la strada, a sinistra ecco un albero di cachi il cui arancione rompe il colore di un albero ormai spoglio.  Allo stop continuiamo sulla destra in Via Toti dal Monte e poco dopo sulla sinistra possiamo vedere la Villa di colore rosso del soprano Toti dal Monte. 

Un altro pò di cammino e raggiungiamo una curva dove seguiamo le indicazioni per gli impianti sportivi girando a sinistra. Ormai il sole è calato, in lontananza ecco il capitello dell'andata. Una volta raggiunto proseguiamo sulla destra destra e in breve siamo all'auto.

Mangia e bevi a Barbisano

Osteria Speta un minuto

Osteria Speta un Minuto

Specialità trevigiane e pesce fresco

Piazza Stefanelli n. 1 - Barbisano
Tel 346 179 4215

Galleria Fotografica

Via cimitero Ba...
Capitello al tr...
Interno capitel...
Via Fleming Bar...
Via Rivandelle ...
Mucche al pasco...
Mucche al pasco...
Ponte sul torre...
Inizia la salit...
Al bivio andiam...
Viale tra i vig...
Foglie secche t...
Rustico
Sebastian fotog...
Dopo il rustico...
Panorama tra i ...
Da qui a sinist...
Alberature autu...
Via Cucco a Bar...
Panorama tra i ...
Raggiungiamo in...
Colori autunnal...
Bordo vigna
Restiamo lungo ...
Continuiamo lun...
Il sole sta cal...
Oltrepassiamo u...
Ponte sul torre...
Arriviamo in Vi...
Uccelli sul tra...
Raggiunto lo st...
Villa Toti dal ...
Cachi
Dopo la curva g...
Vediamo il capi...

Mangia e bevi ...vicino a Collalto

Larin Trattoria alla Torre Vecchia

Trattoria alla Torre Vecchia a Collalto

Cucina e servizio casalingo con...le porzioni della nonna

Via Strada di Collalto n. 22 - Collalto
Tel 0438 82946

Cosa vedere

Villa Toti dal Monte la villa che il celebre soprano italiano costruì tra queste dolci colline

Punti di ristoro

Osteria Speta un Minuto - Piazza Stefanelli, 1 a Barbisano

Trattoria alla Torre Vecchia - Via Strada di Collalto, 22  a Collalto (Susegana) 

Curiosità

Il soprano Toti dal Monte fin da piccola aveva manifestato un gran talento musicale. Il padre la indirizzò dapprimo agli studi di pianoforte al quale rinunciò poiché aveva le mani piccole e non riusciva a prendere l'ottava.  Il padre decise allora di portare la piccola dal celebre contralto Barbara Marchisio, che viveva a Mira, e che impressionata dalla splendida voce della ragazza, si offrì di seguirla gratuitamente.